martedì 3 maggio 2011

VIX in aumento, decolla la volatilità



Il VIX, il future sulla volatilità dell'SP500,  in questi ultimi due giorni sta registrando un aumento intorno al 12% da 14.00 a 16.00 circa.
La volatilità sugli indici è in aumento, e si nota anche dai movimenti poco intuibili sia dei futures che del forex.

Essendo il VIX uno strumento molto ciclico, dato che la volatiltà si alterna tra periodi di alta volatilità e bassa volatilità, una strategia di lavoro sul VIX è quella di utilizzare delle opzioni.
In particolar modo, le opzioni PUT (diritto di vendere al prezzo di strike), da acquistare in un momento di alta volatilità, oppure un'alternativa più rischiosa è quella di shortare, quindi vendere, delle opzioni CALL (con possibile perdita infinita).

Si cerca di intuire un massimo di periodo e si acquistano opzioni PUT leggermente out of the money, ogni qual volta il VIX si discosta a rialzo dalla media di periodo teniamo presente di poter comprare delle PUT, senza pretendere di acquistarle al massimo assoluto, sarebbe utopico ovviamente. Questa strategia ha un'altissima probabilità di successo, intorno al 90-95% , come per ogni cosa è ovvio che va utilizzato il buon senso e una gestione del rischio adeguata.
La perdita massima, nel caso di acquisto di opzioni, è uguale al premio pagato, ma il profit teorico è quasi sempre di gran lunga superiore.

Nessun commento: